Campagna contro oligarchi e mafia. In tutto il mondo.

Nella campagna contro gli oligarchi della mafia troverai un riassunto delle azioni in questa pagina.
Attualmente abbiamo trascorso una settimana in Grecia e Waen aesthetico attivo contro l'oligarchia. Stiamo pianificando i nostri
Per continuare la campagna in altri paesi, abbiamo anche bisogno del tuo supporto.

La culla della democrazia è un'oligarchia

Nonostante la devastante crisi economica, nonostante le "riforme", la Grecia è ancora saldamente nelle mani degli oligarchi. La politica di austerità rafforza questo status quo e aumenta il potere dei pochi tra i molti. Con la benedizione della troika, i beni dello stato vengono privatizzati e venduti ad un prezzo concorrenziale ad una manciata di potenti clan familiari.

Nel libro 1984 di George Orwell, l'onnipotente Grande Fratello stava osservando i cittadini su giganteschi manifesti e teleschermi, mostrando chi era il capo: uno stato crudele e totalitario. I capi di oggi, quelli che tirano le fila dietro le quinte, agiscono in modo molto più insidioso, poco appariscente e in segreto. Siamo PixelHELPER e siamo venuti ad Atene in febbraio per gettare una luce enorme su quei volti dimenticati. Siamo qui per denunciare la grave ingiustizia nei confronti del popolo greco. proiezioni orwelliana al Bundestag, l'ex lotteria nazionale OPAP, la sede centrale di Motoroil Hellas e il parlamento greco, diretto da Helper pixel, preoccupazione nei media greca e internazionale che il potere nascosto degli oligarchi viene alla ribalta. I nostri interventi si concentrano su due figure chiave dell'oligarchia greca.

Dimitris Melissanidis, soprannominato "Tiger", insieme a un consorzio ceco di investitori, è stato in grado di acquistare il monopolio statale del gioco d'azzardo OPAP per una frazione del suo valore reale. Il processo di vendita dell'OPAP non viene messo in discussione dai media greci, in quanto l'OPAP ha uno dei più forti se non il più forte budget per i media in Grecia, che sembra limitare la sua influenza all'interno dei media greci. I giornalisti che mettono in discussione il potere dei Melissanidis sono stati intimiditi in passato e hanno persino ricevuto minacce di morte. Abbastanza per caso, l'ex presidente dell'agenzia di privatizzazione greca Stelios Stavridis, che ha supervisionato l'accordo OPAP, ha utilizzato il jet privato di Melissanidis per volare in vacanza ...

Vardis Vardinogiannis e la sua famiglia sono considerati "stati nello stato". Le voci indicano che le sue compagnie petrolifere sono considerate la ragione principale per cui le isole greche sono ancora gestite principalmente con generatori diesel sporchi e costosi invece di fonti energetiche rinnovabili pulite. L'influenza della famiglia Vardinnogiannis non è messa in discussione in Grecia, dal momento che il clan controlla parti importanti dei media greci (due delle più grandi stazioni televisive private appartengono alla famiglia), le squadre di calcio e, in precedenza, il settore bancario.

PixelHELPER chiede che la Grecia diventi di nuovo una democrazia. Per raggiungere questo obiettivo ambizioso, è prima necessario prevenire le pratiche di corruzione degli oligarchi attraverso le corrispondenti leggi sulla trasparenza. Lo scandalo Novartis, che riguarda politici di alto rango come l'ex primo ministro Antonis Samaras, sottolinea l'urgenza della trasparenza per la Grecia. Indipendentemente dallo scandalo di Novartis, le pratiche di corruzione sono state denunciate dalle parti in una recente relazione della Commissione per la trasparenza del Parlamento greco, senza esempi specifici. Ma non solo: il comitato si astiene anche dal punire i partiti politici, sebbene la possibilità di sanzionare risieda nell'autorità del comitato. Questo è assolutamente inaccettabile e mostra come le pratiche corrotte restano impunite dalle élite politiche in Grecia. La presidente della Commissione per la trasparenza del Parlamento greco, Tasia Christodoulopoulou, si sarebbe vergognata della sua inazione.

PixelHELPER chiede anche che le precedenti privatizzazioni vengano esaminate e rivalutate per assicurare almeno un equo compenso per il popolo greco. Una commissione indipendente di inchiesta dovrebbe valutare se i reati siano stati commessi e, se del caso, avviare procedimenti legali contro gli oligarchi. Mostriamo solidarietà al popolo greco nella sua lotta contro gli oligarchi, che sono parassiti in un paese in cui oltre un terzo della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. La corruzione plutocratica deve cessare ora o non ci sarà mai la possibilità di un nuovo inizio genuino per la Grecia.

La PixelHELPER Foundation è un collettivo internazionale di artisti senza scopo di lucro e uno dei più innovativi incubatori politici di arte politica. Vediamo l'arte come qualcosa che deve provocare e ribellarsi, come forma di auto-consapevolezza sociale nello spirito dell'Illuminismo. Le nostre campagne mostrano le possibilità dell'arte come la quinta forza in uno stato.

Abbiamo bisogno del tuo aiuto per continuare la nostra campagna in Grecia. Dona tramite #Paypal: paypal@PixelHELPER.tv o http://PixelHELPER.org/de/Spenden

Per le donazioni al di fuori del mondo digitale:
Conto di donazione:
IBAN: DE93 4306 0967 1190 1453 00
BIC: GENODEM1GLS
Proprietario: fondazione non profit di PixelHELPER
Oggetto: Finanziamenti per l'arte e la cultura

Impronta gratuita. Copia del buono richiesta per favore cita "il fotografo della stampa: Dirk-Martin Heinzelmann, PixelHELPER.org"

🙈🙉🙊La nostra organizzazione non profit non può fare a meno delle tue donazioni 🎩In nome della tolleranza, dovremmo rivendicare il diritto di tollerare l'intolleranza🛐🆘💰👉