Campo di lavoro forzato Bou Arfa Memoriale dell'Olocausto in Marocco

Nei campi di lavoro forzato in Marocco, migliaia di persone sono morte lavorando sulla ferrovia del Sahara. Di conseguenza, anche il Marocco ha una storia sull'Olocausto. Chiamano Bouarfa l'Auschwitz del deserto

Lettera aperta al re Mohammed 6 del Marocco.

Cara Altezza Mohammed VI, l'arte non è un crimine. La nostra organizzazione tedesca per i diritti umani e la promozione dell'arte e della cultura deve lamentarsi con urgenza nei confronti di gravi violazioni dei diritti umani in Marocco. Tutto è iniziato con una mensa mobile per l'Africa, che è stata sequestrata dalla dogana da maggio 2018 a Tangeri, perché dovremmo vendere zuppe commerciali a Marrakech. Ormai da un anno vediamo gente mangiare fuori dai bidoni della spazzatura e la nostra mensa avrebbe sicuramente aiutato alcune persone a riempirsi. Perché i tuoi funzionari demoliscono il nostro giardino di artisti? Sull'applicazione di costruzione a settembre 2018, le tue autorità non hanno risposto. Ogni giorno abbiamo cercato di metterci in contatto con la vostra amministrazione attraverso tutti i canali del paese dal Parlamento attraverso le vostre ambasciate marocchine, che non ha funzionato. Non hanno mai risposto. A dicembre 2018, il nostro collaboratore dello sviluppo PixelHELPER, Tombia Braide, è morto perché era così sconvolto dal comportamento delle autorità che è morto per un infarto. Naturalmente, fu sepolto come un memorandum senza nessuno presente e la colpa fu trasferita al Undertaker marocchino. Abbiamo costruito una meridiana in memoria di Lui, questa è stata distrutta dai loro bulldozer e abbiamo investito 100.000 € in Marocco entro un anno. Gestiva una panetteria per pane in scatola per garantire stabilità alimentare in Africa e riforniva quotidianamente il nostro villaggio di pane gratis. La tua gendarmeria porta i visitatori da noi nell'area perché è vietato visitarci. Un interrogatorio con accuse il nostro ospite sarebbe un traditore e il massone è intollerabile. Dopodiché ci furono degli schiaffi per il nostro visitatore. Ai giornalisti è stata ripetutamente negata la visita della nostra proprietà da parte della polizia. Sebbene abbiamo tutti i documenti necessari per ottenere i visti degli investitori nel tuo paese, incluso il contratto di locazione 3 anni con opzione di acquisto, la tua polizia vuole spremerci forte. Chiediamo il risanamento della distruzione e la ricostruzione del forno per pane in scatola. Dovresti anche informare la polizia locale che gli artisti non sono terroristi. Perché è così che siamo trattati. I nostri dipendenti sono minacciati dal Mkadem, la mano sinistra del Caid, fisicamente incapace di chiudere i buchi nelle nostre mura esterne. Per la festa dello zucchero il nostro team avrebbe avuto bisogno di una siringa di rabbia a causa di un morso di cane. Sfortunatamente, il suo dipartimento sanitario era chiuso ad Ait Ourir e Marrakech. Chiediamo 100.000 Euro per la ricostruzione e le scuse personali dal capo della polizia di Ait Ourir e del Caid di Ait Faska. Non ci parlano mai, ma comunicano solo con gli astanti. A causa della violenza della polizia contro i nostri ospiti, abbiamo bisogno di dipendenti 100 di nostra scelta per 100 anni da Ait Faska e Ait Ourir per lavorare ai nostri progetti artistici.

Il campo di lavoro forzato dimenticato in Marocco. Molti ebrei sono morti qui.

In estate 1942 ha visitato un dott. La Missione Internazionale della Croce Rossa (IRC) di Wyss-Denant guidò i campi di Boudnib, Bou Arfa e Berguent. Oggi nessuno ricorda il sole in questi villaggi remoti.
Demolizione con i bulldozer 2 da parte dello stato
Stele nere formano il memoriale dell'Olocausto in un'unica unità. I visitatori vagano attraverso questi
Simulazione del più grande memoriale dell'Olocausto nel mondo
Aspetto prima della distruzione. Anno di costruzione 1 con marocchini 10.
Anche un murale di Walter Lübecke fu distrutto e dipinto. La bandiera dell'UE è rotta sul terreno.

Dalla demolizione del nostro memoriale dell'Olocausto sentiamo da tutte le parti che mai un ebreo è morto in Marocco, c'erano campi di lavoro forzato per binari ferroviari e altre produzioni industriali. Lavorare fino alla morte. Distruzione per lavoro. Questa parte della storia marocchina non è stata ancora elaborata, e quindi il Memoriale dell'Olocausto dovrebbe essere ricostruito anche dallo stato marocchino per presentare queste informazioni.

Complessivamente c'erano nel protettorato francese Marocco 14 cuscinetti di vario genere con 4.000 uomo. Un terzo erano ebrei di diverse nazionalità. I detenuti erano tutti uomini, tranne a Sidi Al Ayachi, dove c'erano donne e bambini. Alcuni campi erano custoditi centri di detenzione, vale a dire prigioni reali per oppositori politici del regime di Vichy. Altri erano i cosiddetti campi di transito per i rifugiati. Altri ancora erano riservati ai lavoratori stranieri. O ebrei nel campo di Bou Arfa Sotto Vichy, la ferrovia Trans-Sahab divenne un importante simbolo di cooperazione con il Terzo Reich. Pertanto, c'era un grande bisogno di forza lavoro. Chi non poteva lavorare molto più morto in giro.

Migliaia di repubblicani spagnoli sono diventati responsabili in gruppi di lavoratori stranieri per la costruzione e la manutenzione dei binari del treno. Il ritmo del lavoro dopo essere fuggito dalle repressioni di Franco fu brutale e disumano: i lavoratori spagnoli furono trasformati in veri detenuti. Gli ebrei deportati dall'Europa centrale e i comunisti francesi vi furono trasferiti. La vita quotidiana era terribile. Molti sono morti per abuso, tortura, malattia, fame o sete, punture di scorpione o morsi di serpente.

Il campo di Berguent (Ain Beni Mathar) era gestito dal Dipartimento di produzione industriale. Era riservato esclusivamente agli ebrei (155 a luglio 1942 e quindi 400 che iniziavano 1943 secondo il rapporto CRI). "Ma questo conforto spirituale non ha diminuito il fatto che il campo di Bergue sia stato uno dei peggiori", ha detto Jamaa Baida. Alla Croce Rossa fu chiesto di chiudere, gli ebrei che vivevano a Berguedu, specialmente dall'Europa centrale, erano precedentemente fuggiti in Francia. Volontari della legione straniera che furono smobilitati a seguito della sconfitta di 1940 e poi internati per "ragioni amministrative". Questo è stato il caso di Saul Albert, un cittadino turco che è venuto in Francia con 1922. Fu detenuto a Bergua fino alla sua liberazione nel marzo 1943. Nel suo diario scrive:

"10. Febbraio (1941): ha rotto le pietre tutto il giorno. 2. Marzo ...: consegna al quinto gruppo di ebrei tedeschi. Non mi piace per niente. Il lavoro non è lo stesso; Abbiamo dovuto scaricare ... 6. Aprile: non possiamo più sopportare questa vita. Ho la febbre, il mal di denti ... 22. Settembre: Rosh Hashanah: nessuno voleva lavorare ... 1. Ottobre: ​​non mangiato ... "

Le guardie, molte delle quali tedesche, si sono comportate in modo tirannico, ostile e malizioso. "Avrebbero dovuto unirsi al famigerato NS-SS." Alcuni prigionieri fuggirono, raggiunsero Casablanca e unirono le forze.

A Boudnib, una piccola città con abitanti di 10.000, le attuali caserme militari sono gli ultimi testimoni del campo militare francese. I residenti più anziani conservano frammenti di ricordi: "Posso dirti due cose con certezza. Il primo è il tratto Boudnib, che consiste principalmente di ebrei. Il secondo è che alla maggior parte dei campeggiatori della città è stata insegnata la scuola elementare ". (Rivista Tel Quel n. 274 di 19./25, maggio 2007).

Maurice Rue, giornalista comunista, fu internato lì. Ci disse che "dei prigionieri di 40, tre quarti erano comunisti, socialisti e gollisti prima che gli ebrei di 40 arrivassero per alcuni mesi".

Dopo l'atterraggio americano su 8. Novembre 1942 si unì al Marocco dalla parte degli Alleati. Nel gennaio 1943, gli Alleati si incontrarono in una conferenza a Casablanca. È stato firmato un accordo strategico e militare. Poco dopo inizia con l'invasione della Sicilia (Operazione Husky, luglio 1943) la fine dell'Europa occupata dalla Germania.

La costruzione a Bou Arfa non fu interrotta e le condizioni non cambiarono significativamente in meglio. Erano pagati meglio dei prigionieri italiani e tedeschi che sostituivano i comunisti e gli ebrei. Tuttavia, la costruzione del Trans-Sahara rimane un inferno di tutti i giorni. Il progetto, che è stato designato come appropriazione indebita, è stato abbandonato dalla Francia solo 1949.

Altrimenti, i cuscinetti sono stati smantellati in fretta tra la fine di 1942 e l'inizio di 1943.

Il documentario di Bill Cran e Karin Davison, trasmesso su Arte, ent

Informazioni errate nei media marocchini

Facciamo appello ai responsabili delle società media interessate a stampare la nostra risposta e verità. La destinazione PixelHELPER in Marocco era quella di creare modi interattivi di aiuto umanitario e di controllo di progetti artistici - qui nella nostra sede - con il software livestream auto-sviluppato e usato quotidianamente che abbiamo presentato al TED Talk di Marrakech. Oltre alla fattoria delle alghe, al forno per il pane in scatola e al cucito per le attività umanitarie, abbiamo anche costruito il cantiere d'arte con una copia del confine esterno dell'UE, un memoriale per le minoranze perseguitate di tutte le religioni e una replica della torre dell'Orthanc #HerrderRinge. Alle diese Tätigkeiten führten wir transparent im Livestream zwischen September 2018 und August 2019 durch. Teils kostümiert in Herr der Ringe Cosplay oder Konzentrationslager Kleidung. Wir haben im September 2018 die Genehmigungsanfrage für unseren Garten mit Kunstinstallationen gestellt der niemals bearbeitet wurde, da uns der Bürgermeister 1 Jahr ignorierte. Als wir merkten das es keine Kommunikation gibt haben wir angefangen unser Projekt umzusetzen. Die Zeitungen behaupten Dinge die nicht stimmen, dazu zählen: Wasserklau: Durch einen eigenen Brunnen und keinem Anschluss an ein örtliches Wassernetz kann man kein Wasser klauen. Ganz im Gegenteil, als der örtliche Wasserturm defekt war für das ganze Dorf, ist unser Wasserhahn an der Außenseite tagelang zu Diensten der Bewohner gewesen. Stromklau: Wir hatten hohe Stromrechnungen von 200-300€ im Monat, niemals wurde Strom geklaut. Die Finanzierung der PixelHELPER in den letzten Jahren wurde zu 15% im Jahr durch Spenden Einnahmen und zu 85% durch Tätigkeiten finanziert bei denen PixelHELPER für andere Organisationen Lichtprojektionen erbracht hat. Das bedeutet, auch wenn wir bei jedem Post nach einer Spende fragen liegt die Hauptleistung der Finanzierung auf Lichtprojektionen für Dritte. PixelHELPER hat Marokko niemals als Judenfeindlich bezeichnet sondern wollte das Denkmal für die ermordeten Juden, Sinti & Roma, Uyghuren … als öffentlichen Platz schaffen um sich kulturell & historisch zu informieren. Der Gründer der PixelHELPER wird in den marokkanischen Medien als homosexuell dargestellt, ist aber seit mehreren Jahren fest liiert mit einer wunderschönen brasilianischen Frau. Wir haben auch niemals Kinder instrumentalisiert, sondern mit kostenloser Kleidung, Geldspenden, Fahrrädern, Mützen und anderen Kleinigkeiten die armen Kinder in der Nachbarschaft versorgt & uns um Tore für den Fussballplatz gekümmert. Vorwürfe das wir ein zweites Israel in Marokko schaffen wollen, entbehrt jeder Grundlage von Fakten. Die Skepsis der Marokkaner über die Freimaurerei ist auch unbegründet da die erste Loge 1867 in Tangier gegründet wurde. Es gibt sogar reine Frauenlogen in Marokko. Wir selber hatten niemals marokkanische Freimaurer getroffen oder uns in der Logenarbeit engagiert. Unsere Organisation ist von den marokkanischen Behörden enttäuscht, die täglich im Livestream gesehen haben was wir hier tun. Wir haben auch regelmäßig erklärt was wir in unserem PixelHELPER Livestream Hauptquartier vorhaben und umsetzen. Das alle außenstehenden Menschen diese Handlungen absolut nicht verstehen, Kunst nicht erkennen, moderne Livestream Hilfe per Social Media nicht kennen und sich vor Freimaurerei unbegründet fürchten ist nicht die Schuld von PixelHELPER sondern beruht in der eigenen Bildung zu Themen. Jeder Mensch kann sich informieren. Da wir täglich Live im Internet zu sehen waren, wäre es der Job der marokkanischen Regierung gewesen mit uns Gespräche zu führen, die wir immer angeboten haben. Alle Kontaktaufnahmen wurden nicht beantwortet. PixelHELPER schrieb in der ganzen Zeit zweimal alle Abgeordneten des marokkanischen Parlaments per E-Mail an. Alle CORCAS Mitglieder bekamen mehrfach E-Mails. Alle marokkanischen Botschaften der Welt bekamen regelmäßig Informationen von uns gesendet. Eine Mitarbeitern der marokkanischen Botschaft in Schweden wurde regelmäßig über das Projekt in Kenntnis gesetzt. Das sich Zeitungen über ein Cosplay Bild beschweren bei denen unsere Mitarbeiter #HerrderRinge Kostüme tragen zeigt das tragische Außmaß. Die Merkel Raute die mit den Händen geformt wurde von uns als witziges Cosplay Bild gepostet und hat absolut keinen freimaurerischen Hintergrund. Beim Abriss wurde unser Obelisk für den gestorbenen #TombiaBraide distrutto, il carico della nostra videocamera 15 e - distrutto deliberatamente per diverse migliaia di euro di cavi di alimentazione e rete. Tutte queste dichiarazioni sono verificabili. La colpa non è di PixelHELPER ma nel buco di comunicazione delle autorità marocchine. Prima di iniziare il progetto in Marocco nell'anno 2014, Oliver Bienkowski ha informato personalmente l'ambasciata marocchina a Berlino su tutti i progetti pianificati.

Il primo memoriale dell'Olocausto in Nord Africa

Un segno contro le minoranze perseguitate in tutto il mondo. La costruzione del primo Memoriale dell'Olocausto nel Nord Africa è destinata a servire come fonte di informazioni sull'Olocausto per le scuole e il pubblico.

Se ogni blocco dice più di mille parole. I lavori di costruzione del primo memoriale dell'Olocausto in Nord Africa sono iniziati all'17.07. Abbiamo organizzato stele per dare ai visitatori nel labirinto di blocchi grigi il senso di impotenza e terrore che la gente aveva nei campi di concentramento di allora. Vogliamo creare un luogo nel Nord Africa che porti memoria nell'era digitale. Con un livestream, gli spettatori sono presenti sul cantiere e possono utilizzare le tue donazioni per influenzare il numero di lavoratori e blocchi da costruire. Più persone guardano e donano, più grande diventa il Memoriale dell'Olocausto.

Si dice che il Memoriale dell'Olocausto a Marrakech sia il più grande del mondo. 5 volte più grande del Memoriale dell'Olocausto di Berlino sarà successivamente su una stele di pietra 10.000 attorno a un centro informazioni che educa i visitatori sull'Olocausto.

Il fondatore della Fondazione PixelHELPER, Oliver Bienkowski, ha cercato il suo cognome nel database di Yad Vashem e ha trovato alcune voci, poi ha cercato dove si trova il prossimo Memoriale dell'Olocausto in Africa e ne ha trovato solo uno in Sudafrica. Dato che è come un viaggio di mezzo mondo dal Marocco, ha deciso di costruire un memoriale dell'Olocausto sul sito PixelHELPER. Le proprietà vicine sono tutte vuote, quindi c'è spazio per costruire almeno le stele 10.000.

Aiuto Africa - Il software Livestream Schwarmhilfe in azione

Con la libertà, l'uguaglianza, la fraternità contro l'indifferenza, la malizia e l'intolleranza

Benvenuti nel progetto Afrikahilfe di PixelHELPER. Subito dopo la morte di Karl Heinz Böhm di Menschen für Menschen, abbiamo guidato 2014 in Marocco per gettare le basi delle nostre attività in Africa. Ora, 5 Anni dopo, abbiamo raggiunto un bel po 'e siamo in grado di fornire aiuti allo sviluppo in tutta l'Africa. È più facile organizzare dal nostro quartier generale del Nord Africa che dall'Europa.

Abbiamo ricostruito una piccola azienda agricola, 40 km da Marrakech in Marocco per un interattivo in studio in diretta streaming. Sotto gli occhi delle telecamere che produciamo qui, con l'aiuto del pubblico, gli aiuti umanitari, compresse di alghe contro la malnutrizione, pane in scatola per i campi profughi in un 4,60 metri di forno a legna, cesti di protezione contro le inondazioni contro inondazioni in Nord Africa, cubetti di emergenza per sopravvivere in caso di perdita della casa in caso di calamità naturali e di moto e biciclette caschi per i giovani.

PixelHELPER vuole dare alle persone la libertà di dare forma alle loro vite autodeterminate e autosufficienti senza difficoltà materiali e di dare ai loro figli un buon futuro. PixelHELPER contribuisce al miglioramento sostenibile delle condizioni economiche, sociali, ecologiche e politiche in tutto il mondo. PixelHELPER combatte la povertà e promuove i diritti umani, lo stato di diritto e la democrazia. PixelHELPER contribuisce alla prevenzione di crisi e conflitti violenti. PixelHELPER promuove una forma socialmente equa, ecologicamente sostenibile e quindi sostenibile della globalizzazione.

Abbiamo presentato il nostro software di aiuto dello sciame in tempo reale 2014 durante un TED Talk a Marrakech. La fattoria è il primo luogo pratico in cui utilizziamo il nostro software. Non vediamo l'ora di nuovi sostenitori e visitatori del nostro progetto.

1 settimana fa
  • 2
  • 0
1 mese fa
  • 8
  • 0
1 mese fa
  • 7
  • 0
1 mese fa
  • 6
  • 0
1 mese fa
  • 3
  • 0
1 mese fa
  • 5
  • 0
1 mese fa
  • 5
  • 0
3 mesi fa
  • 12
  • 6
4 mesi fa
  • 8
  • 0
4 mesi fa
  • 4
  • 0
4 mesi fa
  • 6
  • 2
4 mesi fa
  • 14
  • 3
4 mesi fa
  • 6
  • 1
4 mesi fa
  • 8
  • 0
4 mesi fa
  • 13
  • 1
4 mesi fa
  • 9
  • 0
4 mesi fa
  • 9
  • 0
4 mesi fa
  • 3
  • 0
4 mesi fa
  • 3
  • 1
4 mesi fa
  • 17
  • 0
6 mesi fa
  • 8
  • 0
6 mesi fa
  • 11
  • 1
6 mesi fa
  • 44
  • 1
6 mesi fa
  • 28
  • 3
7 mesi fa
  • 23
  • 0
7 mesi fa
  • 15
  • 1
7 mesi fa
  • 8
  • 0
7 mesi fa
  • 16
  • 1
7 mesi fa
  • 59
  • 1
7 mesi fa
  • 44
  • 2
7 mesi fa
  • 12
  • 1
7 mesi fa
  • 7
  • 0
7 mesi fa
  • 16
  • 0

piattaforme di produzione interattive per forniture di soccorso

Software di aiuto sciame Livestream

Abbiamo presentato il nostro software di aiuto dello sciame in diretta su un TED talk a Marrakech. Un TED talk è un evento in cui si tengono discorsi pionieristici su argomenti che ci sposteranno e ci sposteranno in futuro.

Aiuto d'emergenza pane in scatola europeo

Il campo profughi di Mbera si trova a 2000 km dalla sede di PixelHELPER livestream. La panetteria della nostra Dosenbrotnothilfe produce pane resistente per campi profughi e aree disastrate. Le alghe Spirulina prodotte in Marocco dovrebbero aiutare nel campo contro la malnutrizione. WVogliamo costruire una posizione di fronte al campo profughi e utilizzare il nostro software di aiuto di sciame in livestream per aiutare le persone. Il campo profughi è la più grande città 4 della Mauritania, vogliamo essere sicuri che la sofferenza dei rifugiati di guerra sia alleviata.

I PixelHELPER hanno creato uno spazio unico e avvicinato gli spettatori alla produzione di aiuti in Africa. I cubi di emergenza sono dotati di sacco a pelo, fornello a gas, cassetta di pronto soccorso e amp; Torcia equipaggiata. Tutto ciò di cui hai bisogno se hai perso la casa dopo un disastro naturale.

In ricordo di Tombia Braide, che è morta per un attacco di cuore a dicembre 2018 in Marocco durante il nostro progetto PixelHELPER con 54 anni fa. Costruiremo una meridiana che ricorderà uno dei nostri primi aiutanti tedeschi.

I nostri dadi protezione contro le inondazioni si svolgono in pochi secondi e risparmiare migliaia di sacchi di sabbia. I cubi in grado di soddisfare le funzioni di controllo delle inondazioni meglio come nel inondazioni improvvise e risparmiare l'utilizzo di una serie di aiutanti.

Sostieni il nostro progetto

paypal@PixelHELPER.tv
IBAN DE93 4306 0967 1190 1453 00
SWIFT / BIC: GENODEM1GLS
Parole chiave: arte e cultura della promozione

Creiamo posti di lavoro e prospettive

Creiamo posti di lavoro e creare uno sviluppo perfetto con la costruzione di campi da calcio pubbliche, armadi pubbliche di scambio e di offerte culturali. Come la nostra regione è nel bel mezzo di una campagna di vista economico, a beneficio molte aziende locali e fornitori di materie prime di ordini e in grado di porsi nuovi dipendenti.

Il Marocco è il paese più moderno in Africa.

Dal Marocco raggiungiamo tutti i paesi africani con container marittimi con i porti di acque profonde a Tangeri e Casablanca. La connessione con l'Europa è eccellente. Dalla terraferma spagnola a Marrakech, ci sono solo 6 ore di macchina.

Abbiamo creato un centro qui per coordinare rapidamente gli aiuti umanitari e portarlo rapidamente a destinazione in auto, container marittimo o aereo. Qui sul sito possiamo facilmente produrre tutto ciò di cui hanno bisogno le persone nei campi profughi. Costruiremo il primo avamposto di fronte al campo dell'UNHCR in Mauritania.

La nostra tecnologia livestream genera caselle interattive 6 sul lato sinistro del video live. Queste scatole possono essere modificate da noi in qualsiasi momento per quanto riguarda l'attività e la quantità di donazioni. Abbiamo creato una funzione di aiuto sciame interattivo che ci consentirà di rispondere alla situazione attuale nei campi profughi e di fornire assistenza diretta.

Le funzionalità del nostro software Schwarmhilfe sono disponibili anche per altre ONG. Parla con noi

Campagna per prigionieri politici #FreeThemAll

Il mandato di arresto europeo non dovrebbe essere utilizzato per perseguire gli oppositori politici. La magistratura tedesca ha buone ragioni per non estradare Carles Puigdemont in Spagna. La legge penale viene riscoperta come mezzo di conflitto interno e la persecuzione degli oppositori politici in modo brutto. La magistratura tedesca non dovrebbe prendere parte al dibattito politico in Spagna e, non ultimo, dalle dolorose esperienze storiche della criminalizzazione dell'opinione politica, non fornisce alcuna protezione. Se tuttavia accetta l'estradizione, il ricorso legale è aperto e il catalano potrebbe ricorrere in appello alla Corte costituzionale federale. Al più tardi, i diritti degli individui dovrebbero essere considerati prioritari rispetto ai giochi di potere in Spagna.

→ 10 I politici catalani sono in prigione
1. Jordi Cuixart - 161 giorni in carcere
2. Jordi Sànchez - 161 giorni in carcere
3. Oriol Junqueras - 144 giorni in carcere
4. Joaquim Forn - 144 giorni in carcere
5. Dolors Bassa - In carcere per la seconda volta prima dei giorni 3
6. Raül Romeva - portato in prigione per la seconda volta prima dei giorni 3
7. Jordi Turull - imprigionato per la seconda volta prima dei giorni 3
8. Josep Rull - messo in prigione per la seconda volta prima dei giorni 3
9. Carme Forcadell - imprigionato in 3 giorni fa
10. Carles Puigdemont - Imprigionato prima dei giorni 3

→ Inoltre, i seguenti politici sono minacciati di detenzione e vivono attualmente in esilio:

1. Toni Comín
2. Meritxell Serret
3. Meritxell Borràs
4. Clara Ponsati
5. Anna Gabriel
6. Marta Rovira

#FreePuigdemont

Prenditi cura della stampa e dell'attenzione - supportaci ora! Come donatore, contribuisci in modo inestimabile all'eccitazione dell'indignazione pubblica - per un mondo migliore. Diventa concreto ora e rendi possibile uno scandalo transfrontaliero. Da nessuna parte ottieni tanta ribellione e rivolta per ogni Euro donato come qui. Si prega di visitare il nostro sito web: PixelHELPER.org/ Donare o sostenere la nostra raccolta fondi Facebook:

Rassegna stampa: Dirk-Martin Heimzelmann

Artista della luce: membro di PixelHELPER

Libertà per #Puigdemont blasonata nella prigione della Stasi a Berlino. Stiamo protestando contro la detenzione illegale di politici catalani in Spagna e chiediamo l'immediata liberazione di tutti i prigionieri politici in Spagna. #PixelHELPER esorta il governo federale a dichiarare immediatamente che la Germania non intende in alcun modo concedere l'estradizione politicamente. Tale approvazione politica della richiesta spagnola di assistenza giudiziaria è richiesta dalle norme della legge sull'assistenza giudiziaria internazionale - indipendentemente dalla decisione legale del tribunale. In considerazione dell'importanza del caso, l'autorità che concede l'aiuto è il governo federale sotto forma di ministro della giustizia Katarina Barley. Chiediamo al governo federale di garantire l'immediato rilascio di Carles Puigdemont sulla detenzione in Germania!

Prenditi cura della stampa e dell'attenzione - supportaci ora! Come donatore, contribuisci in modo inestimabile all'eccitazione dell'indignazione pubblica - per un mondo migliore. Diventa concreto ora e rendi possibile uno scandalo transfrontaliero. Da nessuna parte ottieni tanta ribellione e rivolta per ogni Euro donato come qui. Si prega di visitare il nostro sito web: PixelHELPER.org/ Donare o sostenere il nostro Fundraiser Facebook: https://www.facebook.com/donate/1972507843071293

La primavera araba doveva portare la svolta e iniziare una nuova epoca di democrazia. Ma i ribelli di quei giorni sono ora prigionieri politici. Le persone che hanno rischiato la propria vita in Stati segnati di nero sulla scala della libertà di stampa di Amnesty International sono oggi in carcere e vengono dimenticate dal mondo. PixelHELPER vuole intervenire qui e liberare i prigionieri politici.

La nostra prima azione è riportare alla luce 13 persone in carcere da marzo 2011. Il "Bahrain 13" è stato arrestato dopo la rivolta di febbraio 2011 a Manana, nel Bahrain, accusata di cospirazione contro il governo. Molti stati e organizzazioni, tra cui Amnesty International e Human Rights Watch, continuano a indicare torture. I prigionieri erano visibilmente tormentati.

Anche le preoccupazioni non si fermano per le famiglie. Questi prigionieri politici sono ancora in prigione oggi, al servizio di frasi 5 che vanno da ergastoli a più ergastoli. Ognuno ha il diritto di esprimere la propria opinione. Non dimentichiamo le brave persone che hanno sacrificato la propria libertà per portare democrazia e pace a molti.

Per saperne di più

Freimaurer-retten.de - Esci e salva le persone! nave ospedale

Per aiutare tutte le persone indipendentemente dalla loro origine o religione, cioè la nostra missione non meno di in tutto il mondo con fratelli e sorelle una catena di umanità, nella prima serie di Aree di disastro e guerre socializzare. prego clicca su Iscriviti sul testo intorno al nostro Finanziamento collettivo zu supporto.

Per iniziare operiamo uno alla terra Panetteria in scatola distribuire cibo durevole durante i disastri. In acqua proviamo a comprare una barca che noi come nave ospedale voglio usare

Il forno di pane in scatola con bussola a muro. Con i metri di larghezza 5, il più grande forno a carbone in Nord Africa

Allo stesso tempo vogliamo contro teorie del complotto combattere. Oggi intendiamo, a volte indegno di noi massoniNon rispondere a queste teorie cospirative generalmente ricorrenti, ma fare affari sui nostri costi su Internet appartenenza fittizia alla loggia E prometti merito. Allo stesso tempo, i musulmani hanno falsato la massoneria attraverso Hitler per oltre 60 anni. Qui vogliamo con eventi di informazione pubblica per illuminare dove aiutiamo attivamente. Anche il chiese fermare la Massoneria condannare, qui condurremo eventi informativi e al nostro Operazioni all'estero i cittadini illuminare circa Sfondi della Massoneria.

Una barca da pesca marocchina deve essere convertita in una nave ospedale per diventare attiva nelle zone di guerra e nelle persone indipendentemente dall'origine o dalla religione per aiutare.

Il più economico sarebbe una barca da pesca marittima. A seconda di quante donazioni raccogliamo o se uno dei nostri ricchi imprenditori tra fratelli e sorelle ci supporta, può anche farlo più grande peschereccio essere. Vogliamo la barca come piccola nave ospedale usare in giro con fratelli e sorelle sobborgo operazioni chirurgiche gratuite e trattamenti dentali in aree di guerra e disastri. Già uno solo sala operatoria & a Dentista Stuhne posso fare molti Salva vite, Ricordiamo Oskar Schindler chi ha detto "Colui che salva solo una vita salva il mondo intero ".

The COmmandant Fourcault sarebbe una buona nave ospedale e potrebbe essere utilizzata immediatamente nella guerra dello Yemen.

Attualmente abbiamo due offerte attuali per due navi più grandi, il comandante Fourcault che si trova ad Anversa e l'Aquarius Dignitus, la vecchia nave di salvataggio di SOS Mediterrane che si trova a Cadice. Entrambe le barche sono molto più costose con 1.800.000 di una vecchia barca da pesca. All'interno della Massoneria, ci sono Fratelli e Sorelle che possono facilmente sopportare tali costi all'interno della catena mondiale Massoni, ma dobbiamo anche convincerli a diventare attivi nel combattere la miseria del mondo e le teorie del complotto. Per questo abbiamo bisogno dell'aiuto della Fratellanza. Solo con il tuo aiuto, le tue conversazioni, guidiamo abbastanza sostenitori sul campo per mantenere vivo il progetto.

L'Acquario ha salvato quasi persone 30.000 dall'angoscia e ora giace a Cadice

Naturalmente, questo piano non è implementato in 3 anni fa, il fondatore di Pixel Helper società Fondazione di lucro che va per risoluzione al soccorso e l'occupazione massonica, ha lavorato 2015 volontario per l'organizzazione e l'espansione in Africa le infrastrutture necessarie in modo che dopo la sua morte altri fratelli la missione "Rescue massonico" può continuare. A tal fine, 2019 ha firmato un nuovo contratto annuale 3 a luglio, che garantisce le nostre attività sul sito in Marocco. Dopodiché dobbiamo comprare il terreno o estendere il contratto di locazione.

Fratello e fondatore di massoni Salvataggio con l'artista massone Otmar Alt & Snoopy

Ed ora i miei fratelli e sorelle: "Andate in tutto il mondo e te stesso dimostrato di essere un massone" - Questo set di brillante ha a portata di mano, anche se eliminiamo ogni simbolismo e la retorica della Massoneria. Dovremo essere misurati e giudicati in base a questo: Agisci!

Le grandi luci 3 dei massoni nella ruota dell'infinito.
Il logo di "Save Masons"

Chiediamo all'Unione europea di costruire un ponte che colleghi la Spagna al Marocco per coordinare il numero sempre crescente di rifugiati climatici e di guerra in un centro di accoglienza europeo.

Grazie alla nostra posizione in Marocco, abbiamo l'opportunità di ricostruire economicamente la nave, di costruire la tecnologia medica nelle cabine e di creare ulteriore spazio per la tecnologia. In quanto organizzazione no-profit, PixelHELPER si impegnerà in un equipaggio professionale e garantirà il funzionamento delle trasmissioni in livestream via satellite. PixelHELPER si è prefissata l'obiettivo di fornire un aiuto interattivo con il software di aiuto di sciame livestream auto programmato.

Oltre ai video della panetteria Dosenbrot, trasmettiamo regolarmente video clip in diretta dalla nave. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per comprare la barca. Non appena abbiamo raccolto 85.000 €, acquistiamo una barca da pesca e iniziamo l'espansione in Marocco. Se, nel peggiore dei casi, i soldi non si riuniranno nei prossimi giorni 365, lo investiremo nel nostro aiuto di emergenza per il pane in Marocco.

Lì abbiamo bisogno di una macchina per il pane in scatola, un container per la spedizione e un miscelatore industriale per poi infornare migliaia di pane in scatola in più turni al giorno e conservarli in contenitori di spedizione. Ma siamo convinti che vogliamo salvare i massoni e ottenere i soldi necessari insieme.

opzioni di donazione:

Conto di donazione Paypal: paypal@PixelHELPER.tv
Titolare del conto: PixelHELPER Foundation no-profit GmbH
IBAN DE93 4306 0967 1190 1453 00
SWIFT / BIC: GENODEM1GLS
Parola chiave: aiuto per le persone in situazioni di emergenza

Per saperne di più

Campagna contro oligarchi e mafia. In tutto il mondo.

Nella campagna contro gli oligarchi della mafia troverai un riassunto delle azioni in questa pagina.
Attualmente abbiamo trascorso una settimana in Grecia e Waen aesthetico attivo contro l'oligarchia. Stiamo pianificando i nostri
Per continuare la campagna in altri paesi, abbiamo anche bisogno del tuo supporto.

La culla della democrazia è un'oligarchia

Nonostante la devastante crisi economica, nonostante le "riforme", la Grecia è ancora saldamente nelle mani degli oligarchi. La politica di austerità rafforza questo status quo e aumenta il potere dei pochi tra i molti. Con la benedizione della troika, i beni dello stato vengono privatizzati e venduti ad un prezzo concorrenziale ad una manciata di potenti clan familiari.

Nel libro 1984 di George Orwell, l'onnipotente Grande Fratello stava osservando i cittadini su giganteschi manifesti e teleschermi, mostrando chi era il capo: uno stato crudele e totalitario. I capi di oggi, quelli che tirano le fila dietro le quinte, agiscono in modo molto più insidioso, poco appariscente e in segreto. Siamo PixelHELPER e siamo venuti ad Atene in febbraio per gettare una luce enorme su quei volti dimenticati. Siamo qui per denunciare la grave ingiustizia nei confronti del popolo greco. proiezioni orwelliana al Bundestag, l'ex lotteria nazionale OPAP, la sede centrale di Motoroil Hellas e il parlamento greco, diretto da Helper pixel, preoccupazione nei media greca e internazionale che il potere nascosto degli oligarchi viene alla ribalta. I nostri interventi si concentrano su due figure chiave dell'oligarchia greca.

Dimitris Melissanidis, soprannominato "Tiger", insieme a un consorzio ceco di investitori, è stato in grado di acquistare il monopolio statale del gioco d'azzardo OPAP per una frazione del suo valore reale. Il processo di vendita dell'OPAP non viene messo in discussione dai media greci, in quanto l'OPAP ha uno dei più forti se non il più forte budget per i media in Grecia, che sembra limitare la sua influenza all'interno dei media greci. I giornalisti che mettono in discussione il potere dei Melissanidis sono stati intimiditi in passato e hanno persino ricevuto minacce di morte. Abbastanza per caso, l'ex presidente dell'agenzia di privatizzazione greca Stelios Stavridis, che ha supervisionato l'accordo OPAP, ha utilizzato il jet privato di Melissanidis per volare in vacanza ...

Vardis Vardinogiannis e la sua famiglia sono considerati "stati nello stato". Le voci indicano che le sue compagnie petrolifere sono considerate la ragione principale per cui le isole greche sono ancora gestite principalmente con generatori diesel sporchi e costosi invece di fonti energetiche rinnovabili pulite. L'influenza della famiglia Vardinnogiannis non è messa in discussione in Grecia, dal momento che il clan controlla parti importanti dei media greci (due delle più grandi stazioni televisive private appartengono alla famiglia), le squadre di calcio e, in precedenza, il settore bancario.

PixelHELPER chiede che la Grecia diventi di nuovo una democrazia. Per raggiungere questo obiettivo ambizioso, è prima necessario prevenire le pratiche di corruzione degli oligarchi attraverso le corrispondenti leggi sulla trasparenza. Lo scandalo Novartis, che riguarda politici di alto rango come l'ex primo ministro Antonis Samaras, sottolinea l'urgenza della trasparenza per la Grecia. Indipendentemente dallo scandalo di Novartis, le pratiche di corruzione sono state denunciate dalle parti in una recente relazione della Commissione per la trasparenza del Parlamento greco, senza esempi specifici. Ma non solo: il comitato si astiene anche dal punire i partiti politici, sebbene la possibilità di sanzionare risieda nell'autorità del comitato. Questo è assolutamente inaccettabile e mostra come le pratiche corrotte restano impunite dalle élite politiche in Grecia. La presidente della Commissione per la trasparenza del Parlamento greco, Tasia Christodoulopoulou, si sarebbe vergognata della sua inazione.

PixelHELPER chiede anche che le precedenti privatizzazioni vengano esaminate e rivalutate per assicurare almeno un equo compenso per il popolo greco. Una commissione indipendente di inchiesta dovrebbe valutare se i reati siano stati commessi e, se del caso, avviare procedimenti legali contro gli oligarchi. Mostriamo solidarietà al popolo greco nella sua lotta contro gli oligarchi, che sono parassiti in un paese in cui oltre un terzo della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà. La corruzione plutocratica deve cessare ora o non ci sarà mai la possibilità di un nuovo inizio genuino per la Grecia.

La PixelHELPER Foundation è un collettivo internazionale di artisti senza scopo di lucro e uno dei più innovativi incubatori politici di arte politica. Vediamo l'arte come qualcosa che deve provocare e ribellarsi, come forma di auto-consapevolezza sociale nello spirito dell'Illuminismo. Le nostre campagne mostrano le possibilità dell'arte come la quinta forza in uno stato.

Abbiamo bisogno del tuo aiuto per continuare la nostra campagna in Grecia. Dona tramite #Paypal: paypal@PixelHELPER.tv o http://PixelHELPER.org/de/Spenden

Per le donazioni al di fuori del mondo digitale:
Conto di donazione:
IBAN: DE93 4306 0967 1190 1453 00
BIC: GENODEM1GLS
Proprietario: fondazione non profit di PixelHELPER
Oggetto: Finanziamenti per l'arte e la cultura

Impronta gratuita. Copia del buono richiesta per favore cita "il fotografo della stampa: Dirk-Martin Heinzelmann, PixelHELPER.org"

Lavoratori forzati presso Bahlsen Oetker & Co. KG

Biscotti marroni - difficili da digerire

Dopo un'apparizione all'evento Online Marketing Rockstars ha iniziato. All'improvviso, le critiche al vanterio di Bahlsen hanno preso una nota più oscura: l'ereditiera, che è così orgogliosa della storia degli affari di famiglia, deve la sua fortuna anche allo sfruttamento delle vittime del regime nazista.

Als muore ImmagineIl giornale, rispose l'ereditiera, reagì al più sdolcinato. "Non è giusto associare il mio discorso a questo," ha detto - e potrebbe anche essere un po 'giusta: è ingiusto capovolgerlo a qualcuno che voleva solo parlare di come L'economia può essere "un veicolo" per "avanzarci come società".

"Questo era prima del mio tempo e abbiamo pagato sia i lavoratori forzati che i tedeschi e li abbiamo trattati bene. Il tribunale ha respinto le cause. Oggi non ci sono più rivendicazioni nei confronti di Bahlsen. Bahlsen non era colpevole di nulla. "

E quella era una vera presa sul water, su cui Bahlsen può davvero incolpare se stesso questa volta. A parte questo ...

Il lavoratore forzato ucciso da uno stabilimento di Bahlsen. Cosa è successo ai lavoratori forzati che non potevano più lavorare? Sono stati uccisi nei campi di concentramento.
Proiezione di luce sul Memoriale dell'Olocausto a Berlino
Rassegna stampa: Dirk-Martin Heinzelmann
Manifesto ricercato: chi ha informazioni su come deportare i lavoratori forzati di Bahlsen nei campi di concentramento? Rassegna stampa: Oleg Rostovtsev

Ma poi Bahlsen continuò a parlare. E quello suonava così:

  • ... che l'azienda non lavora per i lavoratori così fantastico avrebbe potuto trattare se si sono lamentati in seguito, ...
  • ... e che è audace affermare che Bahlsen "non ha fatto nulla di sbagliato" solo perché un tribunale ha stabilito la compagnia per la prescrizione dei suoi crimini non potevo giudicare più, ...

... non è brutalmente insipido trattare con il tuo passato? Quanto sarebbe costato a Bahlsen mostrarsi un po 'penitente? Invece, decise di minimizzare i lavori forzati nel regime nazista.

L'azienda Bahlsen Secondo un rapporto del settimanale Die Zeit, i suoi lavoratori forzati potrebbero aver pagato meno durante il periodo nazista di quanto affermato in precedenza. Il giornale si basa su una valutazione delle carte di pagamento del produttore di biscotti degli anni Quaranta.

L'eredità aziendale Verena Bahlsen ha avuto il passato nazista dei suoi antenati e la compagnia recentemente nel giornale "Bild" minimizzato, "Abbiamo pagato i lavoratori forzati come pure i tedeschi e li abbiamo trattati bene", ha detto. Il vecchio 26 da allora si è scusato per la sua formulazione.

Secondo il rapporto "Zeit", i lavoratori forzati polacchi e ucraini sono stati retribuiti tra i cinque e dieci Reichsmark a settimana. La stragrande maggioranza del salario lordo, che era tra il Reichsmark 23 e 29, era stato mantenuto: Per fiscale e sociale - di cui queste donne non hanno beneficiato - ma anche per sanzioni e costi elevati per la cura obbligatoria nel campo.

"Perché una famiglia può ricordare in modo diverso?"

Con il pagamento di lavoratori tedeschi durante il periodo nazista, il rapporto dice, tuttavia, non può essere paragonato, come è stato chiamato con riferimento all'Arolsen Archives di Bad Arolsen. Una portavoce dell'archivio ha detto che "il tempo": "I lavoratori tedeschi sono stati pagati secondo la ricerca storica, un salario medio di circa 44 Reichsmark".

Il gruppo Bahlsen non vuole commentare specificamente questa differenza fino ad ora.

Come riferisce lo SPIEGEL nel suo numero attuale, la famiglia Bahlsen di Hannover fu anche più profondamente coinvolta nel regime nazista durante l'era nazista di quanto non fosse noto in precedenza. Così erano il nonno e i suoi fratelli di Verena Bahlsen nel NSDAP e hanno promosso la SS.

il #Wehrmacht #Keks. Gli # Krümelmonster #VerenaBahlsen di Bahlsen dovrebbe 40% della tua azienda condivide nel #Konzentrationslager#Auschwitz cedere. #OhneMampfkeinKampf e #ohneFeldpostkeineKampfmoralLa razione di ferro della Wehrmacht rese possibili assedi e guerre lampo durante la seconda guerra mondiale. Dona una proiezione luminosa contro Bahlsen: paypal@pixelhelper.tv The #Leibniz Biscotto della compagnia di Verena Bahlsen faceva parte di questo sistema e decisivo per la guerra. Senza di lui sarebbe #Stalingrad finito prima. Porta anche la ditta Bahlsen #Temmlerche il #Hitler La coca cola ha prodotto, tanto da incolpare per la guerra di annientamento #Nazis nel terzo Reich. Che Bahlsen abbia pagato una volta il compenso 1500 agli operai forzati è un brutto scherzo. Bahlsen ha fornito mappe con il Leibniz Feldpost, base della comunicazione frontale durante la prima guerra mondiale. #Kriegspropaganda significa oggi #Reklamekunst #DasOriginal# Nurechtmit52Zähnen #Vernichtungslager #eiserneRation #Hannover#Kriegstreiber Nei bombardamenti degli alleati, le donne lavoratrici forzate si aspettavano solo un rifugio di legno, i nobili signori di #Bahlsen non ne avevo nemmeno uno per i tuoi dipendenti #Bunker costruito. Qui mostra l'immagine capitalista misantropo di a #Nazista Famiglia di viaggiatori. Solo attraverso tali famiglie i nazisti potevano mantenere il loro sistema malato. Mostra alla signora Bahlsen che la perdoniamo; ma devi donare 40% delle tue azioni a #Auschwitz. Richiedilo da lei personalmente - Puoi trovarla qui su Facebook: https://web.facebook.com/verena.bahlsen & Instagram @verenabahlsen

Aggiornamento Oetker, Bahlsen & Co.

Mentre l'esercito in Siria va alla guerra contro la IS e il mondo ha paura dei mercatini di Natale di attacchi terroristici, i ricchi investono in armamenti aziende della Germania. Recentemente, alcuni azionisti del Dr. Ing. August Oetker KG è coinvolta nell'acquisizione di ESG Elektroniksystem- und Logistik GmbH, i cui settori di attività comprendono jet da combattimento tedeschi. L'industria della difesa è a volte un campo di investimento difficile. Anche se è probabile che il mercato sia protetto anche dalle numerose esportazioni di armi e dalle operazioni della Bundeswehr, ma al presunto business della sicurezza anche solo un sacco di bastoncini di sangue.

Usa la light art per accendere la fiamma mediale

PixelHELPER si è prefissata l'obiettivo nella tranquilla stagione dell'Avvento per sottolineare questo investimento della famiglia Oetker. Così nel trambusto del periodo pre-natalizio quando compri gli ingredienti per i biscotti di Natale, non questo piccolo messaggio pacifico va giù, Bienkowski ha lanciato varie proteste. Ad esempio, il light artist ha progettato un Dr. Logo Oetker in forma blindata e la firma "Kanonenfutter" alla facciata aziendale di Dr. med. Oetker a Bielefeld. Potrebbe essere stata solo una piccola luce in più sul cielo notturno di Bielefeld, che illuminava le strade addobbate a festa, ma qui si tratta più dell'attenzione dei media. E 'in questo senso Bienkowski testato sul famoso canale Slingshot su YouTube con Jörg Sprave un budino fatto in casa cannone.

La guerra come una questione privata

E quali reazioni hanno scatenato tutto questo? Dopotutto, nel frattempo c'era una dichiarazione ufficiale della società di Bielefeld. "L'investimento è una questione privata di due membri della famiglia e non ha nulla a che fare con la compagnia. Oetker ", secondo un rapporto della Neue Westfälische Zeitung. E così Bienkowski portò al prossimo sciopero contro la famiglia Oetker per raggiungere la propria coscienza. La questione se si tratti di un proprietario di una società del Dr. med. Oetker è coinvolto nel business degli armamenti, questa volta era zuccherato e assolutamente insipido dal Berlin Boys Choir.

Il morale può essere più freddo della tua pizza surgelata?

È così che il controspionaggio di Rolf Zuckowski "In der Weihnachtsbäckerei" divenne rapidamente il socialmente critico "In the Arms Bakery". I bambini chiedono alla famiglia Oetker: "Dove è rimasta la morale?" Il film d'azione è presentato insieme all'artista hip hop berlinese Vokalmatador. Ma non solo in termini di tecnica vocale e contenuti, l'aspetto ha molto da offrire, la messa in scena è vera. Con maschere di maiale di fronte a una scatola di legno lunga un metro 1,45. In questo scenario insipido, almeno Richard Oetker dovrebbe passare la gioia del business degli armamenti. Dopotutto, questa fine 1976 è stata rapita in una scatola del genere e tenuta prigioniera. Il dirottatore aveva una maschera di maiale. L'azione è insapore? Di sicuro. Ma quante miscele pronte hai bisogno di dimenticare il tuo passato e investire in accordi sulle armi i cui prodotti ti hanno quasi ucciso quasi 40 anni fa?

Per una fermata immediata delle esportazioni di bombole in Arabia Saudita, PixelHELPER ha proiettato le parole "Grazie senza carri armati in Arabia Saudita" alla Cancelleria federale e all'Ambasciata dell'Arabia Saudita insieme alla campagna "Outcry - Stop the Arms Trade".

I sauditi sono ancora tra i clienti più importanti delle società di difesa tedesche. Nella prima metà di 2015, sono state approvate esportazioni di armi per un valore di quasi 180 di euro in Arabia Saudita - solo con la Gran Bretagna e Israele, c'erano anche accordi più grandi.

La Germania è campione europeo delle esportazioni di armi. In tutto il mondo, occupa il terzo posto dietro a Stati Uniti e Russia. Con l'approvazione del governo federale, armi e armamenti tedeschi vengono forniti anche a dittature e regimi autoritari come l'Arabia Saudita. Non può andare avanti così. Vogliamo mettere fine agli affari con la morte.

Aiuto d'emergenza pane in scatola europeo

Protezione dei giornalisti. Per la parola libera

Genocide Light Art PixelHELPER per Daphne

#PixelHELPER elogia 100.000 per le informazioni che portano all'arresto dei sostenitori degli assassini di Daphne Caruana Galizia. Supporta la nostra campagna su pixelhelper.org/de/spenden Insieme all'organizzazione IL-KENNIESA pianifichiamo azioni a livello mondiale per raccogliere informazioni sugli assassini e per aumentare la pressione dei media nei paesi partecipanti.

"Manifesto scritto con il sangue degli altri" - questo è quello che lo storico americano Mike Davis ha definito l'autobomba. Il più recente di questi manifesti consisteva di Semtex, noto anche come esplosivo al plastico, attaccato al fondo di un bianco Peugeot 108 in una strada privata in Bidnija, abitanti 309 undici chilometri a ovest della capitale di Malta La Valletta.

Su 16. Ottobre, Daphne Caruana Galizia, 53 anni, prende il volante della sua auto. Lei guida la strada sterrata alla strada principale, girare a sinistra, giù per la collina da cui si può vedere dal bagliore in lontananza sul mare, davanti a un piccolo, discarica selvaggia e un acri zucchine, 270 metri, fino a un segno rosso bordato, su cui un riccio chiede al guidatore di non appiattire i suoi pari. L'esplosione, secondo gli investigatori, è innescata dal cellulare. All'orologio 15.04, i resti del misuratore 100 Peugeots giacciono su un campo a destra della strada. I sette scienziati forensi olandesi che ispezionano il corpo di Galizia tre giorni dopo all'ospedale Mater-Dei di La Valletta non hanno molto da vedere. Resta ben poco del corpo del giornalista più famoso e più ambiguo del paese. Aveva pubblicato le sue ultime parole 29 minuti prima della sua morte sul suo blog: "Non importa dove guardi ora: Ovunque sono criminali. È disperare. "

Daphne Caruana Galizia

Una settimana dopo, i tre figli Galizias nel Parlamento Europeo a Strasburgo, il dibattito su ciò che l'omicidio di sua madre su Malta e, eventualmente, l'UE dice. Il deputato verde Sven Giegold prende il microfono. "Daphne è stata uccisa per la strada. Non c'era nascosto il suo assassino tentò nemmeno di lasciare che l'attacco di un incidente assomigliare. Al contrario, questa è stata una brutale dimostrazione di potere ", dice. E 'chiaro perché la bomba non era sotto l'auto del capo della polizia o il procuratore generale: "E' stato Daphne, che ha lanciato una luce sul sistema di riciclaggio di denaro e la corruzione a Malta - non era queste autorità."

Mentre la commemorazione si svolge a Strasburgo, Rosy Bindi, a capo della Commissione antimafia italiana, entra nell'Excelsior Hotel sui bastioni di La Valletta. Per giorni, la commissione era a Malta, la visita è stata programmata per molto tempo, ma ora, dopo l'assassinio del blogger, l'interesse è enorme. Circondato da guardie del corpo liscia gelificata, viti cavo trasparente dalle tute nelle orecchie, Bindi si siede ad un tavolo e guarda i giornalisti che hanno atteso in poltrone di pelle pesanti. La mafia, dice Bindi, vede Malta come "un piccolo paradiso". Inoltre, "i fornitori di servizi finanziari che potrebbero offrire l'apertura di aziende a Malta" sono anche "parte del problema".

Genocide Light Art PixelHELPER per Daphne

Per Malta, le dichiarazioni di Bindi sono un problema. È stata per decenni un esperto della mafia italiana, quindi la sua parola ha un peso. Malta ha combattuto per la sua reputazione sin dall'assassinio della Galizia.

L'omicidio di lei, come molti vedono sull'isola, è stato un manifesto che chi è serio nella lotta contro il crimine non è più sicuro di Malta.

Giegold, che è stato coinvolto nell'evasione fiscale per decenni e conosce la ricerca della Galizia, chiede l'invio di investigatori internazionali. Chiede le dimissioni del primo ministro socialista Joseph Muscat e assicura che il Parlamento europeo voglia inviare una delegazione a Malta per "ripristinare lo stato di diritto".

Genocide Light Art PixelHELPER per Daphne

Cinque autobombe in due anni
Lei non è l'unica che la vede in quel modo. Quando si riportano in questi giorni circa l'isola, poi nero parlare di denaro, di società di comodo, paradisi fiscali, un Azerbaigian connessione scuro, contrabbando di petrolio, le vendite di passaporto e il gioco d'azzardo on-line. La più grande storia della Galizia ha anche contribuito a questo. Suo figlio Mathew lavora presso l'IJIC rete di ricerca che ha rivelato 2016 Panama Papers. Di lui Galizia ha ricevuto i documenti relativi a Malta. Ha scoperto che Keith Schembri, Capo di Gabinetto del Primo Ministro Muscat, e il suo collega Konrad Mizzi - solo energia, oggi Ministro del Turismo - società di facciata parlavano nelle Isole Vergini britanniche e Panama. Tutto questo confluire in un quadro a tinte fosche in cui i confini tra dubbia imprese private dei politici, fonti di reddito controversa del governo e la criminalità organizzata sembrano dissolversi.

È un'immagine che corrisponde poco con la periferia Valletta, che sono pieni di uomini d'affari e studenti abbronzati, con il, centro storico color sabbia senza auto, che è la capitale culturale europea in nove settimane - un incomparabile a cielo aperto Museo Medievale, attraverso il quotidiano decine di migliaia di turisti con i suoi stendardi colorati seguono le guide come crociati del loro tenore, e poi la sera, felice di lasciare spolveratina di spruzzi del mare a St. Julian, sul lato opposto della baia mangiare coniglio nel vino rosso e pintweise Cisk hinterherzukippen magazzino.

Alcuni di loro poi guardano su Jonathan Ferris. L'ottavo giorno dopo la morte di Galizia, si siede con gli occhiali sottili in un abito blu nella hall del Westin Dragonara. Dietro la facciata di vetro, le onde colpiscono le rocce, sui divani siedono famiglie benestanti in abito da marinaio. Ferris è il capo della sicurezza dell'hotel a cinque stelle, il che suggerisce che le cose non stanno andando come dovrebbero a Malta.

Perché fino a un anno fa era ufficiale di polizia Ferris, responsabile del riciclaggio di denaro sporco. Il blog di Galizia, dice, lo ha sempre aiutato nelle indagini. "Sapeva cose che non sapevamo. Le persone di fiducia giornalisti su piuttosto che gli agenti di polizia. "Ferris addestrati colleghi a Bruxelles, Cina, Germania, ha condotto Gaddaffis commercialista nel novembre 2016 ha sostituito come capo dell'autorità antiriciclaggio Maltese (FIAU). Tra marzo e luglio 2016 2017 le quattro relazioni con l'accusa di corruzione contro funzionari del governo hanno scritto. Tutti, dice Ferris, erano basati sulla ricerca della Galizia. Chi vuole seguirlo, se entra nei dettagli, richiede tempo.

La versione breve degli studi FIAU come: capo di gabinetto Keith Schembri ha usato la sua azienda casella di posta a Panama anche per nascondere euro 100.000, da lui incassati dalla vendita di tre passaporti maltesi ai russi. Ha anche pagato mezzo milione di euro in tangenti a un gestore di giornali maltesi. Ferris ritiene che Schembri volesse assicurarsi che il giornale del governo rimanga soppesato. Allo stesso tempo voleva assicurarsi che il giornale continuasse a ricevere la sua carta da lui, perché nell'occupazione secondaria Schembri è anche un grossista di carta. E: Schembri e l'ex ministro dell'Energia Konrad Mizzi hanno ricevuto tangenti da Dubai da una società che commercia gas liquefatto a Malta. Questo denaro è stato anche trasferito alle società di cassette delle lettere dei due. L'ultimo blog di Galizia "Everywhere are crooks" si riferisce a queste aziende.

Genocide Light Art PixelHELPER per Daphne

1,07 milioni di euro per i contratti di gas?
Schembri e Mizzi negano tutto. Ciò che lascia molti dubbi sullo stato di diritto a Malta: le relazioni della FIAU non sono nemmeno state inviate alla polizia - o direttamente depositate dalle autorità - dalle autorità. Non hanno avuto conseguenze.

I rapporti riguardavano Ferris, il suo collega Charles Cronin o l'ex capo della FIAU Manfred Galdez. Nessuno è più in ufficio. Galdez andò, presumibilmente da solo, in pensione anticipata. Su 16. June 2017 ha spinto il suo successore Ferris e Cronin in una busta bianca con il loro avviso in mano. "Non ho mai saputo il motivo", dice Ferris. Da allora poteva solo addormentarsi con le pillole. Il FIAU dice al taz che ha "nel suo migliore interesse licenziare Ferris e Cronin per" ragioni di prestazione ".

Se fosse rimasto con il FIAU, avrebbe seguito l'ultima grande storia della Galizia, dice Ferris. Riguardava Michelle Muscat, la moglie del premier. Si dice che il conto della loro società Egrant a Panama abbia fruttato milioni di euro da 1,07 dall'Azerbaijan - justament dopo che Malta e Azerbaijan avevano firmato un contratto per le consegne di gas con gli anni 18. "Volevano impedire questa indagine", ritiene Ferris. Ha fatto causa all'autorità anticorruzione per reintegrarlo.

Che i rapporti della FIAU fossero persino noti, è dovuto a un uomo che si definisce "la controparte di Daphne in politica" ed era il loro confidente. Simon Busuttil è un deputato della PN conservatrice, l'unico partito di opposizione; un uomo con lo stile e la voce di un predicatore televisivo statunitense, le tempie screziate, il lutto nero in pizzo sul risvolto. "Novità solo tramite WhatsApp", dice. "Il mio telefono viene monitorato." I visitatori vengono accolti nella sala delle conferenze dell'opposizione nel Parlamento, uno spazio simile ad un acquario che si libra sulla strada pedonale di La Valletta.

Ritiro non è più valido
Mentre la Galizia sradicava sempre più materiale contro il governo, il primo ministro Muscat preferì le elezioni dello scorso giugno. Busuttil era il primo candidato dell'opposizione. Qualcuno gli ha messo le relazioni della FIAU. Busuttil ha diffuso tutti i dettagli con gusto davanti alla stampa. Non ha aiutato: i maltesi sono rimasti fedeli a Muscat. Busuttil ha perso, che potrebbe essere dovuto al fatto che l'economia di Malta è in piena espansione. "Dopo ciò, ho voluto ritirarmi lentamente dalla politica", dice. "Ma ora, dopo la sua morte, tutto è diverso."

A luglio, Busuttil ha fatto causa alla polizia per indagare sui ministri. Schembri e Mizzi hanno presentato un'obiezione. "Se perdo, andrò a Strasburgo", dice Busuttil. Vuole finire il lavoro di Galizia.

Il blogger ha pesantemente attaccato Muscat, il resto del governo e ampie sezioni dell'opposizione. Parte con "articoli brillanti", come dicono anche i loro peggiori nemici nel quartier generale del partito al potere. In parte con attacchi e testi personali sulla sua vita sessuale. Ma nessuno a Malta crede seriamente che siano stati i politici corrotti a mettere la bomba sotto la sua auto.

La teoria più diffusa a Malta - e in Italia - è che la Galizia abbia fatto un passo nella ricerca della mafia per contrabbandare petrolio dalla Libia all'Europa meridionale. Questa ipotesi è supportata dal fatto che negli ultimi due anni ci sono stati cinque attentati con autobomba a Malta, le cui vittime provengono dall'ambiente criminale. Nessuno è stato informato Ogni volta che veniva usato Semtex. Questo è prodotto, per esempio, nella Zuwara libica - da cui proviene il contrabbando.

L'opposizione non è non coinvolta
Tuttavia, molti a Malta trovano Muscat responsabile della morte della Galizia e si dimettono. Non tanto perché la polizia non ha protetto la Galizia. In effetti, in passato il blogger ha respinto la protezione della polizia perché temeva che ciò avrebbe influito sul suo lavoro. sostengono a Muscat, la famiglia Galizias, l'opposizione e giornalisti maltesi, il vice Busuttil formulato come segue: "Nulla si può fare contro la corruzione, finchè corrotto ministri dovrebbero rimanere in carica" ​​Tollerare il loro business, indebolendo lo stato Istituzioni - e quindi tollerano il business dei criminali organizzati.

Tuttavia, l'opposizione non è non coinvolta nelle circostanze. Malta si basa economicamente su imposte societarie estremamente basse, sull'industria del gioco d'azzardo online e sulla vendita di passaporti a facoltosi stranieri. Busuttils PN contribuisce a questo. "Malta ha venduto la sua sovranità ai soldi sporchi", afferma Green Giegold. "Ha sostituito lo stato di diritto con una cultura dell'impunità e del clientelismo tra élite politiche e finanziarie".

Nella Casinostadt St. Julians a Malta si trova il complesso Mayfair, uno dei tanti edifici per uffici sull'isola, in cui i nomi delle multinazionali si affollano nelle cassette delle lettere. Le aziende nella costruzione sono state oggetto del "Malta Files", una fuga allo specchio lo scorso maggio. Il testo osservava che il popolo di Spiegel era sconvolto, poiché i segnaposto negli uffici sostenevano che esistevano affari veri. Ora, sei mesi dopo, il quadro a Mayfair foyer è la stessa: K + S, Sixt, BASF e Jacobs - caselle di posta traballanti filiali di multinazionali, tutti ancora lì.

Guadagnare profitti a Malta ripaga: della percentuale 35 delle tasse applicate da Malta alle società commerciali, si paga indietro al 30 per cento; questa è l'unica cosa incredibile della percentuale di 5. Malta diventerebbe un "posto sporco", aveva scritto Galizia.

Il ministro delle finanze non si vergogna
Il quotidiano quotidiano Malta Today ha calcolato che 2015 ha quindi ricevuto profitti da 4 miliardi di euro da Malta. Il paese ha concesso appena 250 milioni di tasse. I miliardi di 1,4 sarebbero stati persi per altri titoli del tesoro. Edward Scicluna, ministro delle finanze di Malta, scuote la testa. "A Malta, quando i salari sono un quinto più alti che in Germania, i lavoratori qui possono dire che sono stati truffati con i quattro quinti dei loro stipendi? Certo che no ", dice Scicluna. "C'è un problema di percezione". Il suo paese viene trattato ingiustamente, il suo sistema fiscale "è stato frainteso". Il paese non è un paradiso fiscale ma offre delle aliquote fiscali "competitive". "Questo deve essere imbarazzante?" Chiede. "No!" In realtà, i proprietari delle aziende pagherebbero più del 5 per cento - perché dovrebbero pagare le tasse sui maggiori profitti delle loro filiali a casa.

Che questo accada davvero, ma non è affatto sicuro, dice il Giegoldo Verde. "Malta garantisce i suoi vantaggi fiscali indipendentemente dal fatto che si tratti della seconda tassazione." Quanto è attraente, si può leggere sul numero estremamente elevato di società straniere sull'isola.

Ma per chiudere i "Limiti" delle grandi corporazioni tedesche - non c'è motivo, dice Scicluna. "Questo è assolutamente legale." Il riciclaggio di denaro avviene in tutti gli stati. "Ma i più grandi incolpano i piccoli per aver nascosto i loro problemi". Le leggi di Malta sono state controllate prima di aderire all'UE e il paese è stato regolarmente controllato per le scappatoie di riciclaggio di denaro. Ha abolito il segreto bancario e ha adottato la direttiva antiriciclaggio dell'UE ATAD, afferma Scicluna. "Inoltre, forniamo tutte le informazioni su richiesta dall'estero."

Il nono giorno dopo la morte di Galizia, Premier Muscat si esibirà a Dubai in un seminario sulla "cittadinanza globale". È ospitato da Henley & Partner, l'agenzia che vende i passaporti di Malta ad un prezzo unitario di circa 900.000 Euro. Citizenship by Investment è il nome del programma. Muscat parla dei benefici "vita alternativa e cittadinanza" per le élite.

I passaggi vengono venduti con denaro nero
"Figure oscure dalla Russia e dal Medio Oriente" sarebbero state trasformate in "Fake Maltese", aveva scritto Galizia. Per loro, il business del passaporto non era altro che un altro ingresso per denaro nero. Il ministro delle finanze Scicluna non vuole accettarlo. Milioni di stranieri riceveranno visti UE ogni anno. "Le poche centinaia che Malta ha venduto finora non appaiono nemmeno nelle statistiche", dice. Sono "solitamente artisti o atleti che vogliono essere cittadini del mondo" che acquistano una cittadinanza maltese.

Il minimo dubbio sull'origine della proprietà è stato respinto, come nel caso di una quarta domanda. Inoltre, afferma Scicluna, la Commissione europea ha esaminato il programma e non ha sollevato obiezioni. "Gli altri paesi lo fanno senza il sigillo UE, ma tu punti il ​​dito". In effetti, non è solo l'Austria che passa con lo stesso schema. La Germania consente anche ai lavoratori autonomi di emigrare, investendo almeno un milione di euro.

L'undicesima sera dopo la morte del blogger, le donne si riuniscono davanti all'ufficio magnificamente radioso del primo ministro Muscat. I Beatles suonano da un piccolo altoparlante. Molti qui sono al PN o provengono dal loro ambiente, ma nessuno vuole sentirlo. La tua azione è "non partigiana", ovviamente. Stendono le stuoie e mettono insieme i pali della tenda. A lungo vogliono occupare il posto. Tutti indossano la stessa maglietta bianca. "Non importa dove guardi, ci sono criminali ovunque. È alla disperazione ", dice.

L'amore è lì per tutti. Campagna: l'amore non conosce confini

L'amore non conosce confini - Rainbow for Orlando

Il ponte di arte leggera a Dusseldorf è diventato il "Rainbow for Orlando"

La luce infinita di un arcobaleno brillava il sabato sera dal municipio di Düsseldorf sulla città.

La campagna "L'amore non conosce confini" PixelHELPER protesta contro la persecuzione degli omosessuali negli stati totalitari del mondo. Ci sono ancora troppi paesi del mondo come l'Iran, la Nigeria, Mauritania, Sudan, Yemen, Arabia Saudita o gli Emirati Arabi Uniti, dove l'omosessualità è illegale e punibile con la morte!

L'amore non conosce sesso, nessun colore della pelle o religione! L'amore non conosce limiti! Vogliamo che questa dichiarazione sia condivisa da PixelHELPER in tutto il mondo con il progetto di arte della luce "Rainbow for Orlando". La riduzione delle prospettive egocentriche attraverso un cambio di prospettiva è molto importante per PixelHELPER. Finalmente liberiamo la testa e agiamo coerentemente secondo il motto "Liberati dalla schiavitù del pregiudizio". Tali processi di liberazione sono spesso dolorosi. Significa dire addio alle fiabe e alle leggende pie e care.

L'attacco al nightclub PULSE a Orlando, in Florida, negli USA, è stato più che doloroso, ma nonostante tutto ciò, non è nello spirito della comunità LGBT rispondere con risorse uguali. PixelHELPER risponde con amore e luce ai perpetratori disturbati e al loro attacco morbosamente prolungato. Con il progetto artistico "Rainbow for Orlando" vogliamo dare supporto alla comunità dalla Germania e da New York. La nostra campagna Amore senza limiti si impegna a difendere i diritti degli omosessuali in tutto il mondo e liberare i gay dalle prigioni pubbliche e proteggerli da ulteriori discriminazioni e persecuzioni. L'arcobaleno simboleggia la speranza e la perfezione. Ogni volta che le persone vedono un arcobaleno, è chiaro: oscurità e pioggia non mantengono l'ultima parola.

Per saperne di più

Campagna per i musulmani degli uiguri cinesi

PixelHELPER supporta l'indipendenza degli Uiguri, Hong Kong, Taiwan e Tibet

Libera gli Uiguri

Chiediamo democrazia in Cina. E propri paesi per Uiguri, Hong Kong, Taiwan e Tibet. Il Partito Comunista deve essere sciolto immediatamente. Piccione di proiezione leggera

Chiediamo libertà religiosa in Cina, rispetto dei diritti umani e elezioni democratiche per un futuro migliore. Tutte le moschee devono essere ricostruite a spese della Cina, tutto #Uiguren Devi essere libero di praticare la tua fede.

Ogni volta che un europeo trema, un Uighure trema per la tortura. In Cina, l'Islam è bandito, un sogno per gli idioti di destra. Le moschee 200 sono state demolite, i cinesi vogliono sapere del garnix. Blocca gli Uiguri e ridi nel pugno. Chiunque crede in Allah in Cina, ottiene i bambini derubati dal sonno.

E poi tutti i musulmani se ne sono andati, dice Xi Jinping che è stato molto bello. Perché ho guardato tutti gli stati, ma potresti avere i soldi della Cina. Ma poi sembri anche lontano, nel frattempo, l'Uigure è nella terra. Un Corano è il biglietto per l'abbonamento alla tortura del campo di concentramento.

Lavato il cervello degli Uiguri, Mohammed non lo avrebbe permesso. Sali fino al muro cinese e sdraiati, in attesa. Manderebbe i suoi cavalieri a Hong Kong, in Tibet e così via. Tutti i musulmani si radunerebbero dietro e Xi Jinping ne farebbe scoppiare uno. In Cina c'è poi la democrazia e mai più l'islamofobia.

Attraverso i campi di rieducazione e uno stretto monitoraggio, il governo centrale cinese sta cercando di prevenire disordini nella provincia. L'esistenza di tali strutture è stata ufficialmente confermata dal governo in ottobre 2018, ma allo stesso tempo ha negato queste accuse di maltrattamento lì.

Per gli uiguri, un musulmano turkmeno nella provincia cinese dello Xinjiang, negli ultimi anni sono cambiate molte cose (foto di 22.09.2013, le rovine di una moschea demolita a Kashgar). Ma anche la leadership politica di Pechino ha dovuto rendersi conto che la più grande provincia dell'ovest della Repubblica popolare non ha una presa.

La politica cinese nello Xinjiang è simile a quella del Tibet buddista: i cinesi etnici e le loro compagnie sono presi di mira. Sono anche loro che beneficiano principalmente di programmi e investimenti nelle infrastrutture governative. Nelle scuole, la lingua locale viene sempre più soppiantata dal mandarino. Quindi gli uiguri stanno fuggendo verso la religione per mantenere la loro identità. Più il governo sopprime l'Islam, più diventa radicale.

Chiediamo il rilascio immediato di tutti gli uiguri e l'introduzione
di libertà religiosa in Cina. Chiunque può credere ciò che vuole, il Flying Spaghetti Monster o una delle religioni del mondo. La Cina deve impedire ai suoi abitanti di esercitare la libertà religiosa. Nella costituzione tedesca c'è la libertà religiosa - che dovrebbe prendere come esempio la Costituzione cinese.

Chi guarda le sentinelle. Campagna contro la sorveglianza

Stato di sorveglianza: "NSA in the House"

e United Stasi of America stava sulle pareti dell'Ambasciata americana a Berlino e in altri consolati americani in Germania, tra cui Dusseldorf, Francoforte e Amburgo. La ragione di questo è la spudorata spionaggio della NSA e del servizio segreto americano.

L'NSA difende la sua strategia di sorveglianza come necessaria per combattere il terrorismo. Inoltre, si giustifica dicendo: "Se non hai nulla da nascondere, non hai nulla da temere". Sfortunatamente, la sorveglianza della NSA va molto oltre in termini di lotta al terrorismo. Il tuo telefono, Skype, chiamate Whatsapp possono essere monitorati, anche se non hai nulla a che fare con i terroristi, usando il principio "3rd Degree Friend".

Inoltre, queste tecniche di monitoraggio prevengono solo gli attacchi 4. Vale la nostra privacy per una sicurezza apparente ma irreale rinunciare? PixelHELPER non ci crede, ecco perché abbiamo iniziato questa campagna.

Il primo successo dopo la proiezione della luce 13, il ritmo settimanale e la copertura dei grandi media:

La partenza del principale capo della Germania della CIA.

Per saperne di più

🙈🙉🙊La nostra organizzazione non profit non può fare a meno delle tue donazioni 🎩In nome della tolleranza, dovremmo rivendicare il diritto di tollerare l'intolleranza🛐🆘💰👉